Aiuto??

+39 327 1692856 Ore:Ore 10.00/12.00 - 14.00/20.00
edizione 2018

Raggiungendo la 21° edizione, l’evento celebra in Toscana il gusto del bello, delle emozioni e la passione per le prestigiose auto d’epoca, sulle strade dei Geni....

Epoca

Un evento concepito per auto storiche di pregio, concepite sino al 1986.

Iscrizione

Scarica la scheda di iscrizione.

il Biondetti

Albero NIccoli alla partenza
18 Luglio 1926 - Coppa di Camaiore

La Bugatti di Alberto Niccoli si appresta alla partenza. Dietro all'On. Macariniche sta dando il via, si riconosce Giulio Masini, ideatore e Presidente della corsa.

​Anche se non celebrato come meriterebbe dalla memoria collettiva, Clemente Biondetti è stato uno dei più straordinari piloti italiani dell’automobile...

LEGGI TUTTO

...negli anni a cavallo della seconda guerra mondiale. Nato nel 1898 come Enzo Ferrari, visse quasi tutta la sua esistenza a Firenze, dedicandosi con un una passione ed un furore romantici alle corse automobilistiche, che disputò, e vinse, sino ad oltre i 50 anni d’età, prima che un male incurabile lo stroncasse a soli 57 anni, nel 1955. Leggendarie le sue quattro vittorie alla Mille Miglia (1938, 1947, straordinaria, questa, davanti a Nuvolari, sotto la pioggia battente, 1948 e 1949) che senza l’intervallo dovuto alla guerra sarebbero probabilmente state di più; disputò anche otto volte la Targa Florio (sino al ’54) e tre volte la 24 Ore di Le Mans). Ancora nel ’54, a 56 anni d’età, giunse brillantemente quarto alla Mille Miglia, su una Ferrari. Il suo nome rimase legato alle vetture con cui trionfò, come l’Alfa Romeo e la Ferrari, ma anche alla Jaguar, con un motore 6 cilindri 3400 cc della quale realizzò artigianalmente un interessante ibrido su telaio Ferrari, con cui partecipò all’unico GP di F1 della sua vita, a Monza, nel 1950. Personaggio straordinario, che non si curò mai del lato economico della sua passione (lasciandosi alle spalle fantastici record, grandi ricordi e troppi debiti), Biondetti era innamorato della “sua” Toscana, da cui aveva ereditato il lato guascone e competitivo.

CHIUDI
Space

Albo d'oro

  • 1° Classificato

    Niccoli Andrea

    su O.M. che compie i tre giri (Km. 81,500) in ore 1 12' 16" alla media di Km/h 67.652.
    O.M. 469N
  • 1° Classificato

    (fino a 2000cc.)

    Baconin Borzacchini

    che compie i sette giri (Km. 190) in ore 2 40' 28" alla media di Km/h 71.055
    Baconin Borzacchini
  • 1° Classificata

    Gilda Colli, proveniente da Monza

    Vince con una Amilcar
    Amilcar C6 - Gilda Colli
  • 1° Assoluto

    Balestrero Renato

    su Bugatti "35C 2.0" che compie il percorso di Km. 190,050 in ore 2 34' 48" alla media di Km/h 73.659
    Renato Balestrero
  • 1° Classificato

    Balestrero Renato

    su Bugatti
    Renato Balestrero
  • 1° Classificato

    Valle

    su Bugatti
    Bugatti 37a del 1929
  • 1° Classificato

    Biondetti Clemente

    su Bugatti, che compie i 12 Km in 11' 15" alla media di Km/h 64
    Clemente Biondetti
  • 1° Classificato

    Auto Moto Club Camaiore

    Biagi Denis

    su FIAT 503 che compie i 12 Km in 14' 53" alla media di Km/h 48.264
    Fiat 503 del 1926
 
Alfa 2900B
Space

xxi trofeo

MG
Space

Trofeo Biondetti ©2018 Privacy Policy Edit by APPANICO.COM